La pellicola avanza, il proiettore scatta alla fine. Il rullo poi si riavvolge, si può rivedere. Ancora, ancora, poi ancora. Visiono, riavvolgo, rivedo. Tante pellicole, come le vite. Nei giorni a venire inizio a percepire il mio corpo. Sensazioni e pensieri nel mentre che vivo. Vivrò quello che è stato già scritto? Quello che ho vissuto lo potrò rivedere? Dove mi trovo ora? Dove mi colloco sulla stringa del tempo? La coscienza dell'Ora mi porta nell'istante vivente. Per un attimo sembra che smetta. La stringa non corre nella Coscienza del tempo Presente. 

โ€‹

The filmstrip goes forward until the projector comes to a stop. Then the reel rewinds and it can be seen again. Again, again and again. I watch, rewind, watch again. Many filmstrips, as lives. In the days to come I start to perceive my body. Feelings and thoughts, while I live. Will I live what was already written? Will I be able to see again what I lived? Where am I now? Where do I place myself in the string of time? The awareness of Now brings me in the living instant. For a moment it seems to stop. The string doesn’t run in the awareness of Present time.

โ€‹

Trittico   con   Specchi

225x45 Cm. F.Art Cot P

©Francesca Catellani 

โ€‹